Home Page Il "Casa di Betania" Archivio Dicembre 2011 Giuseppe e il Mistero

PostHeaderIcon Giuseppe e il Mistero

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Giuseppe e il MisteroNei racconti evangelici dell’infanzia di Gesù parlano gli Angeli, parlano i pastori, parlano Maria, Elisabetta, Zaccaria, ma c’è un personaggio completamente muto: Giuseppe! Come mai?
Nel Vangelo appare come l’esecutore fedele del volere del Signore che ha scelto Maria, sua moglie, per diventare la madre del Figlio suo, la madre di Gesù.
Un giovane che lavora ed ama la vita, un uomo che ha nel cuore e nella mente un progetto: fare una famiglia e che, a un certo punto, si accorge che il suo progetto è intersecato da un altro
progetto misterioso, che mette nel suo cuore timore e domande inquietanti.
Ho trovato nel vangelo apocrifo armeno questi pensieri di Giuseppe: “Che fatto stupefacente e straordinario!
Io non posso assolutamente capire e immaginare come avvengono cose del genere.
Perché sono cose eccezionali, che superano ogni concezione di tutto ciò che abbiamo mai visto o udito con le nostre orecchie o sentito e appreso dai nostri padri! Il mio animo è pieno di stupore.
E adesso a chi mi rivolgerò?
Chi consulterò per questa faccenda?
Perché io sono preoccupato al pensiero che la cosa, ora segreta, venga divulgata
dappertutto, e che coloro che la udranno, ridano di questi fatti”.
Il silenzio di Giuseppe manifesta anzitutto STUPORE di fronte al mistero che sta compiendosi in Maria.
C’è qualcosa di grande che però non riesce a comprendere e allora si affida!
Come Gesù quella notte nell’orto degli ulivi avvertiva il mistero che stava per compiersi in lui, sentiva paura, ma si è affidato al Padre: “Padre, non la mia, ma la tua volontà!”
Guardo anch’io il presepio e mi viene da dire con Giuseppe: “Dio sei grande, mi hai coinvolto nel tuo mistero, faccio silenzio e contemplo!
Il silenzio di Giuseppe diventa poi ACCOGLIENZA: “Giuseppe fece come l’angelo gli aveva detto e prese con sé la sua sposa”.
A volte il silenzio è per manifestare il proprio disappunto, ma spesso è un modo elegante per piegarsi alla volontà del superiore.
Così fu per Giuseppe che accolse, cioè ha dato spazio nella sua casa a Maria e Gesù, presente nel suo grembo.
Accogliere il mistero non è facile soprattutto quando ti sconvolge la vita e i tuoi progetti, ma è proprio accogliendo questo mistero che puoi trovare tanta felicità.
Ce ne dà testimonianza Maria, che quando ha preso coscienza di aver accolto nel suo grembo il verbo della vita, non ha fatto altro che manifestare la sua felicità proclamando: “L’anima mia magnifica il
Signore”.
Guardo anch’io il presepio e dico con Giuseppe: “Dio mio, ti faccio spazio e riempimi il cuore di gioia”.

don Mauro
Eventi / Avvisi
<<  Gennaio 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
1011121314
171821
24252627282930
31      
Ultimi Eventi
Casa Di Betania
MESE DI FEBBRAIO
E' Disponibile on-line l'informatore della Comunità Pastorale Casa Di Betania del mese di FEBBRAIO 2015.
Cerca