Home Page Le Suore

PostHeaderIcon Le Suore di Caponago

Continuiamo la conoscenza delle realtà religiose presenti nella nostra comunità, intervistando Suor Dorotea, superiora generale della Congregazione delle Suore Militanti della Santa Vergine Maria.

Com’è nata la vostra congregazione?

E’ nata in Burundi (Africa Centrale) fondata da padre Achille Denis (Padri Bianchi) nel 1962: quattro giovani ragazze appartenenti alla Legione di Maria e già consacrate alla Madonna, gli chiesero di essere aiutate nella formazione e nell’apostolato.
Siamo il primo ordine secolare del Burundi: il fondatore ci volle senza divisa per vivere in mezzo alla gente ed essere vicine sopratutto ai più disprezzati della società per portare loro la speranza di una vita migliore e la certezza di essere i più amati da Dio.
Quindi viviamo in piccole comunità (3-5 suore) e ci manteniamo con il nostro lavoro di insegnanti, infermiere, assitenti sociali, econome in parrocchie o diocesi.

Qual è il vostro carisma?
La nostra spiritualità si fonda soprattutto sulla figura di Maria come “mezzo” per ottenere da Dio la grazia necessaria per diventare sante; giriamo nelle comunità per diffondere la devozione mariana come mezzo per vivere fedelmente le promesse del Battesimo.
Oltre al lavoro ci impegniamo nelle parrocchie come catechiste, animatrici pastorali, educatrici e nei gruppi per il sostegno dei portatori di handicap.

Quante siete?
Siamo 112 suore e 15 novizie divise in 19 case in Burundi, 1 in Ruanda e 3 in Italia.

Come siete arrivate a Caponago?
Arrivammo in Italia per studiare trovando casa a Pessano dove l’allora parroco ci chiese di impegnarci in parrocchia.
Don Angelo ci accolse con grande affetto diventando un punto di riferimento per noi e quando andò in pensione ci aiutò a trovare casa a Caponago.

Avete avuto difficoltà ad integrarvi?
Abbiamo sempre incontrato persone molto accoglienti che ci hanno aiutato a superare le nostre tante paure iniziali; abbiamo capito che siamo veramente tutti figli di Dio ed apparteniamo ad un’unica Chiesa.
In questa Comunità Pastorale il gruppo missionario ci ha accolto con entusiasmo e Don Mauro ci ha coinvolto nelle attività comunitarie.

Quest’anno avete portato la benedizione natalizia nelle famiglie caponaghesi. Come siete state accolte?
E’ stata un’esperienza bellissima che ci ha fatto conoscere tanta gente e ora per noi è anche più facile lavorare e impegnarci in parrocchia.
Solo cinque volte siamo state rifiutate, ma le persone ci hanno sempre accolto con rispetto e generosità.

Quale la situazione delle vocazioni?
Abbiamo avuto un calo sensibile delle vocazioni anche perché in Burundi stanno nascendo molte altre congregazioni.
Inoltre noi siamo piuttosto selettive: le novizie devono essere tutte diplomate e si sa che chi ha maggiore istruzione (soprattutto nei paesi in via di sviluppo) ha maggiori scelte di vita.
Altro aspetto che a volte scoraggia le giovani è proprio il nostro modello di consacrate secolari: c’è chi trova più rassicurante sicuro indossare una divisa e un velo vivendo in un convento.

In questo mondo che cambia, quale futuro immaginate per il vostro istituto?
Ci interroghiamo continuamente su come interpretare i segni dello Spirito.
Ci sono due aspetti che sono una novità rispetto ai tempi della fondazione.
Dopo la guerra civile che ha afflitto il nostro paese, ci siamo trovate ad accudire e crescere centinaia di bambini orfani.
Inizialmente abbiamo fatto quello che potevamo, ora invece stiamo creando dei progetti strutturati di sostegno alle famiglie e di adozione anche a distanza.
Il secondo aspetto è il coinvolgimento dei laici: abbiamo un gruppo di giovani legati spiritualmente e da amicizia al nostro istituto, magari in un futuro potrebbero diventare il ramo laicale.
Questi ragazzi sono un segno di speranza non solo per la nostra congregazione ma anche per tutta la Chiesa del Burundi che crede sempre di più nell’impegno missionario dei giovani.

La Redazione

Ultimo aggiornamento (Martedì 13 Aprile 2010 07:17)

Eventi / Avvisi
<<  Novembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5
15
18192021222324
2627282930 
Ultimi Eventi
Casa Di Betania
MESE DI FEBBRAIO
E' Disponibile on-line l'informatore della Comunità Pastorale Casa Di Betania del mese di FEBBRAIO 2015.
Cerca