Home Page La Nuova Comunità La Parola del Parroco Archivio Dopo l'acqua... il Fuoco

PostHeaderIcon Dopo l'acqua... il Fuoco

 Don Mauro RadiceStiamo riuscendo, in questo tempo di Avvento, a raggiungere quasi tutte le case delle nostre tre parrocchie per la benedizione natalizia: preti e suore non ci siamo risparmiati e abbiamo anche visto tanta cordiale accoglienza da parte delle famiglie.
Non penso che sia solo frutto di un desiderio di buona fortuna (una benedizione in più non fa nai male!), c'è si tradizione, ma mi pare di vedere anche tanta fede, tanta voglia di aprire la porta per accogliere la grazia benevola del Signore soprattutto quando c'è sofferenza e solitudine.

Avendo avuto modo di entrare nelle case di Agrate, Caponago e Omate ho visto veramente in tanti la gioia di accogliere chi portava la benedizione del Signore e non posso dire che una Parrocchia è meglio delle altre.
Ora però che le nostre famiglie sono benedette, ora che ci siamo profusi in infiniti auguri di bene e di pace, che cosa rimane? E' stato solo un dire parole, uno spruzzo di ACQUA santa, una sincera stretta di mano? mi auguro proprio di no!Acqua
Se crediamo veramente, se siamo consapevoli che Dio ci ha benedetti (ha "detto bene" di noi) non possiamo fare finta di niente.
Se abbiamo scambiato quattro parole con il prete o la suora e ci siamo sentiti riccuorati... vuol dire che il Signore si è fatto veramente vicino e allora occorre riprendere il cammino con più lena, con più gioa, con nel cuore il FUOCO dello Spirito.
Domenica 29 novembre il cammino comunitario ha ricevuto un impulso notevole.
Ho notato la calorosa accoglienza per me, Parrocco Responsabile della Comunità Pastorale Casa di Betania e per il Direttivo in tutte e tre le parrocchie, ho percepito un desiderio di vera novità e la voglia di un impegno più marcato e vedo che pian piano la corresponsabilità si sta facendo strada.
 FuocoCertamente non basta dire che le tre parrocchie hanno un parroco unico, occorre che ogni parrocchiano percepisca il bisogno, ma anche la gioia e la fatica, del camminare insieme.
L'avere un unico Pastore responsabile, l'avere come punto di riferimento il Direttivo (in cui le parrocchie sono rappresentate) è una garanzia di unità, ma deve essere anche stimolo per tutti a procedere insieme.
Le festività del Natale diventi per tutti una bella occasione per rinnovarsi nella fede e per imparare da Gesù in quale, per salvarci, si è fatto uomo, è sceso di un gradino, si è fatto piccolo, debole e così anche ciascuno di noi, membro attivo della Comunità Casa di Betania, faccia lo sforzo di uscire dal proprio guscio per farsi vicino e compagno di viaggio di ogni essere umano che in Cristo, ci è fratello.

Don Mauro Radice

Eventi / Avvisi
<<  Gennaio 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
1314151617
28  
Ultimi Eventi
Casa Di Betania
MESE DI FEBBRAIO
E' Disponibile on-line l'informatore della Comunità Pastorale Casa Di Betania del mese di FEBBRAIO 2015.
Cerca