Home Page La Nuova Comunità Le Riflessioni Archivio Non Dimenticate l'ospitalità

PostHeaderIcon Non Dimenticate l'ospitalità

Non Dimenticate l'ospitalità“NON DIMENTICATE L’OSPITALITÀ” (Eb 13,2).
La carità genera cultura Messaggio del Card. Arcivescovo Scola per la GIORNATA DIOCESANA CARITAS
Carissimi,
è sempre per me motivo di gioia potermi rivolgere in particolare a voi, responsabili e volontari impegnati nelle Caritas della nostra Chiesa ambrosiana in occasione della Giornata diocesana della Caritas che si celebra il prossimo 6 novembre, nella solennità del Signore Gesù Cristo Re dell’universo.
In questa occasione vorrei brevemente soffermarmi su tre aspetti che in qualche modo caratterizzano la proposta di Caritas per questo anno pastorale e che si intrecciano tra di loro. Anzitutto il rapporto tra carità e cultura. Ho già evidenziato questo aspetto nella Lettera pastorale “Educarsi al pensiero di Cristo”, ma è evidente che una riflessione non potrà mai dirsi compiuta.
Per questo ho invitato ad approfondire la Lettera Pastorale consegnata lo scorso anno.
Dovremmo sempre più chiederci qual è la nostra visione dell’uomo e del mondo avendo il coraggio di interrogare le nostre azioni, i nostri gesti, le stesse opere di cui sono ricche le nostre comunità. Questa ricchezza dovrebbe divenire capace di contagiare la nostra stessa vita e quella di chi ci sta accanto manifestando un nuovo modo di vivere i rapporti con gli altri e con il mondo, aprendosi alle sfide che la fase storica che stiamo vivendo porta con sé, vincendo la paura e la tentazione della chiusura.
Tra pochi giorni si concluderà il Giubileo straordinario della Misericordia voluto da Papa Francesco.
L’auspicio è che la Misericordia divenga il criterio per affrontare il quotidiano, il nuovo paradigma su cui costruire le nostre relazioni, la nostra convivenza sociale e civile.
Come ho sottolineato nelle Indicazioni per Educarsi al pensiero di Cristo: «La risposta alla misericordia di Dio diventa così opera. Vogliamo per questo accogliere l’invito del Santo Padre a far fiorire sempre più opere di misericordia che educhino a farsi carico delle povertà, antiche e nuove, così diffuse anche sul nostro territorio.
Ad esempio, iniziative come l’accoglienza diffusa ed equilibrata di immigrati nelle parrocchie ed in altre realtà generano un vero e proprio cambiamento di mentalità.
Ci invitano a guardare noi stessi e gli altri a partire dalle periferie esistenziali e geografiche, spalancandoci alla gratuità e facendoci meglio comprendere i limiti della nostra società sviluppata.
L’esercizio della carità, così vissuto, è generatore di cultura, intesa non in senso libresco, ma come frutto di esperienza».
Proprio su questo tema dell’ospitalità Caritas ha focalizzato l’attenzione ponendolo al centro degli strumenti che ha messo a disposizione delle comunità per la formazione e per la sensibilizzazione.
Diverse sono le parrocchie che si sono rese disponibili e stanno vivendo un’esperienza di accoglienza: l’auspicio è che molte altre si possano aggiungere. È però importante e oserei dire necessario che in tutte le comunità ci sia l’occasione di riflettere su questo tema così significativo.
E in questo voi operatori Caritas potete essere presenza preziosa per favorire un proficuo dialogo e contribuire alla crescita delle nostre comunità.
Nell’esprimere a ciascuno di voi il mio grazie per la vostra presenza, vi invito a non farvi prendere dallo scoraggiamento per la fatica del tempo che viviamo, ma a confidare nella presenza di Dio che anche oggi è all’opera tra noi. Con questo spirito, di cuore vi saluto e vi benedico.

Ultimo aggiornamento (Lunedì 07 Novembre 2016 08:21)

Eventi / Avvisi
<<  Dicembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4
10
171922
2526272829
3031     
Ultimi Eventi
Casa Di Betania
MESE DI FEBBRAIO
E' Disponibile on-line l'informatore della Comunità Pastorale Casa Di Betania del mese di FEBBRAIO 2015.
Cerca